Home Officine Installazione delle black box

Attività propedeutiche all'installazione

La richiesta di installazione delle black box presso l’officina potrà essere effettuata dal legale rappresentante dell’impresa, che dovrà presentarsi munito di un proprio documento di identità in corso di validità. Qualora siano stati delegati soggetti diversi dal legale rappresentante, tali soggetti dovranno presentarsi muniti, oltre che di un proprio documento di riconoscimento, di delega scritta da parte del rappresentante legale dell’Operatore, da redigere in carta semplice secondo il formato disponibile sul sito del Portale SISTRI, e della copia dei documenti di riconoscimento del sottoscrittore della delega.

L'impresa dovrà, inoltre, acquistare una scheda SIM dati (GSM e GPRS) di qualsiasi operatore telefonico, per ciascuna black box da installare. I costi di installazione e quelli per l'acquisto della necessaria SIM sono a carico dei soggetti obbligati. L’officina competente dovrà inserire nel modulo per il ritiro delle black box, consegnato all'Operatore insieme alla lista delle officine, il nome dell’intestatario della SIM e i seguenti dati: PIN, PUK: numero di telefono e intestatario della SIM. In alternativa, l’Operatore può consegnare all’officina una fotocopia della scheda SIM rilasciata dal gestore telefonico al momento dell’acquisto, contenente i dati sopra indicati.

Le Sezioni regionali e provinciali dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali curano la programmazione delle installazioni delle black box. A tal fine:

  • unitamente al dispositivo USB, forniscono agli Operatori l'elenco delle officine autorizzate, con l’indicazione del periodo temporale entro cui procedere all’installazione, e un modulo per il ritiro e installazione delle black box;
  • contattano le officine autorizzate indicate dagli Operatori, o, in caso di eccessivo carico di lavoro delle stesse, altra officina concordata con gli Operatori medesimi, per richiedere l’appuntamento per l’installazione, che potrà essere fissato non prima di sette giorni dalla richiesta.

Per poter scegliere l’officina presso la quale effettuare l’installazione, si invitano le imprese di trasporto a consultare l'elenco delle officine autorizzate disponibile sul Portale e contattare l’officina prescelta, per definire tutti i dettagli dell’installazione stessa, prima di recarsi presso le Sezioni regionali e provinciali dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali per fissare l’appuntamento in occasione della consegna dei dispositivi USB dei veicoli.

Il SISTRI provvederà a consegnare le black box direttamente alle officine autorizzate in base alle indicazioni che verranno fornite dall'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.

Per l’installazione dei dispositivi sarà inoltre necessario:

  • acquistare una scheda SIM dati (GSM e GPRS) di qualsiasi operatore telefonico, per ciascuna black box da installare, il cui costo è a carico dell’operatore;
  • inserire nel modulo per il ritiro delle black box, consegnato insieme alla lista delle officine, il nome dell’intestatario della SIM e i seguenti dati: PIN, PUK, numero di telefono e intestatario della SIM. In alternativa, l’operatore può consegnare all’officina una fotocopia della scheda SIM rilasciata dal gestore telefonico al momento dell’acquisto, contenente i dati sopra indicati.


Installazione presso l’officina autorizzata

L’operatore dell’officina autorizzata:

  • verifica i dati contenuti nel modulo per il ritiro e l’installazione della black box;
  • accerta l’identità del richiedente e l’eventuale delega rilasciata dal legale rappresentante al ritiro dei dispositivi;
  • inserisce la SIM nella black box;
  • installa la black box sul veicolo;
  • esegue il test di corretta installazione e configurazione al termine dell’installazione;
  • sigilla la black box;
  • fa firmare al soggetto delegato al ritiro delle black box una dichiarazione con la quale il medesimo soggetto, per conto dell’operatore, attesta l’esito positivo delle verifiche e il corretto funzionamento dei dispositivi installati e si impegna a custodire ed utilizzare correttamente i dispositivi installati;
  • emette fattura relativa al servizio di installazione effettuato, il cui costo è a carico dell’impresa di trasporto.


Comunicazione al SISTRI dell’avvenuta installazione

Completata l’installazione, il responsabile dell’officina invia alla Sezione regionale o provinciale dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, ai fini del successivo inoltro al SISTRI, la dichiarazione di avvenuta installazione, contenente il numero seriale delle black box e i dati delle relative SIM abbinate alle targhe dei veicoli su cui i dispositivi sono stati installati, nonché l’attestazione dell’esito positivo delle verifiche e la presa d’atto del corretto funzionamento dei dispositivi installati, controfirmata dal soggetto delegato al ritiro.

Nel caso in cui, in fase di installazione, la black box risulti non funzionante dovrà essere restituita al SISTRI.

Qualora sorga l'obbligo di restituzione del dispositivo Black Box è necessario recarsi presso la Sezione regionale dell'Albo competente che provvederà ad emettere il voucher per la disinstallazione presso l’officina autorizzata prescelta dal richiedente e, contestualmente, a ritirare il Dispositivo USB del veicolo.

L’Operatore, in persona del legale rappresentante o di soggetto da questi delegato, dovrà quindi recarsi presso l’officina prescelta con il voucher rilasciato dalla Sezione regionale dell’Albo per provvedere alla corretta disinstallazione dell’apparato Black Box dal veicolo. Il dispositivo Black Box sarà ritirato dall’officina che ha effettuato la disinstallazione e la scheda SIM verrà restituita all’utente.

Al termine della procedura di disinstallazione, l'operatore dell'officina autorizzata comunicherà alla Sezione regionale o provinciale dell'Albo l'avvenuta disinstallazione, controfirmata dal soggetto delegato dell’azienda di trasporto, precisando luogo, data e numero seriale del dispositivo Black Box disinstallato dal veicolo.